migliori amari italiani

L'Italia, terra di vini pregiati e distillati di alta qualità, vanta una tradizione secolare nella produzione di amari, i digestivi per eccellenza dal gusto agrodolce, complesso e avvolgente che hanno conquistato il palato di intenditori e appassionati in tutto il mondo. Ma cosa rende gli amari italiani così speciali? E quali sono le etichette che meritano un posto d'onore nella nostra collezione? Gli amari italiani sono tra i migliori al mondo, ma a differenza dei liquori dolci e fruttati, gli amari nostrani si distinguono per il loro caratteristico gusto amaricante, derivato dall'infusione di erbe, radici, spezie e scorze di agrumi. Questa miscela di ingredienti naturali, sapientemente bilanciata, conferisce al digestivo italiano un profilo aromatico unico e complesso, che varia a seconda della ricetta e della regione di provenienza.

Come nasce un amaro e come sceglierlo

La tradizione degli amari italiani affonda le sue radici nella storia antica, quando venivano utilizzati come rimedi naturali per favorire la digestione e alleviare piccoli disturbi. Nel corso dei secoli, la produzione di amari si è evoluta, dando vita a una vasta gamma di ricette e interpretazioni, ognuna con le proprie peculiarità e sfumature di gusto. Ciò che distingue gli amari italiani da tutti gli altri è la qualità e la varietà degli ingredienti utilizzati, spesso provenienti da coltivazioni locali e lavorati con cura artigianale. Inoltre, la maestria dei mastri distillatori italiani, tramandata di generazione in generazione, garantisce un prodotto finale di altissima qualità, in grado di soddisfare anche i palati più esigenti.

La produzione di un amaro inizia con la selezione accurata delle materie prime in base alla loro qualità e al loro profilo aromatico. Le erbe, le radici, le spezie e le scorze di agrumi vengono messe in infusione a freddo in alcool etilico a 96° per un periodo che può arrivare a 40 giorni. La miscela ottenuta viene successivamente filtrata e in alcuni casi, viene aggiunta acqua distillata per abbassare la gradazione alcolica, oppure zucchero in modo da bilanciare il gusto amaro e renderlo più appetibile. Alcune ricette prevedono l'addizione di altri ingredienti, come caramello, miele o distillati di frutta, per arricchire ulteriormente il gusto e l'aroma dell'amaro. Come scegliere l’amaro giusto per te? La scelta dell'amaro dipende ovviamente dai propri gusti personali: chi preferisce un gusto più dolce e morbido può optare per un amaro a base di erbe aromatiche e agrumi, mentre chi ama i sapori più intensi e decisi può scegliere un amaro con una maggiore presenza di radici e spezie.

I Migliori Amari Italiani: 5 digestivi da non perdere

Qual è il miglior amaro italiano? È difficile sceglierne solo uno, quindi, noi di Enoteche Piave, abbiamo preparato per te una selezione di amari per regione: un viaggio tra i sapori e le tradizioni della nostra penisola dalla Calabria fino al Veneto alla scoperta degli amari nelle diverse regioni italiane. In Italia sono molti gli amari famosi e celebri, ma in questa classifica troverai anche qualche etichetta meno nota per soddisfare la tua curiosità e ampliare le tue conoscenze.

 

1. Amaro Jefferson: intenso come la Calabria

 Iniziamo la nostra selezione dei migliori amari italiani con un prodotto di eccellenza del territorio calabrese, frutto della passione e della dedizione del Vecchio Magazzino Doganale: l’Amaro Jefferson. Le botaniche utilizzate, tra cui bergamotto, arance amare e dolci, rosmarino, eucalipto e origano, sono coltivate e selezionate con cura in Calabria, garantendo un prodotto dal gusto unico e autentico. Si tratta di un amaro dal carattere forte e deciso, prodotto con una miscela segreta di erbe e spezie provenienti da tutto il mondo. L'aroma è un'invitante sinfonia di liquirizia calabrese, rabarbaro e genziana, arricchita da note balsamiche di eucalipto e rosmarino, e da un tocco speziato di origano. Al palato, questo amaro rivela tutta la sua complessità: caldo e avvolgente, con una dolcezza iniziale che lascia spazio a un amaro persistente e piacevolmente equilibrato. Il finale è lungo e appagante, con sentori di agrumi e spezie che invitano a un altro sorso.

 

2. Domenis 1898: l’amaro del Friuli

L'Amaro Domenis 1898 rappresenta un viaggio nel tempo e nella tradizione del Friuli Venezia Giulia, tramandata di generazione in generazione. Questo amaro, nato appunto nel 1898 dalla passione e dall'esperienza della famiglia Domenis, è un omaggio alle antiche ricette e ai sapori autentici di questa terra. È il risultato di un'accurata selezione di oltre 20 erbe alpine, radici e spezie, raccolte a mano e lavorate con cura artigianale. Tra gli ingredienti principali troviamo la genziana, l'assenzio, la menta, la liquirizia e il rabarbaro, che donano all'amaro un gusto equilibrato e armonioso, con note amare, dolci e balsamiche. Al palato è avvolgente e morbido con un retrogusto piacevolmente amarognolo: una vera e propria eccellenza italiana che sprigiona tutta la passione e la tradizione del Friuli.

 

3. Dalla Valle d’Aosta, l’Amaro Dente di Leone

 Tra i migliori amari italiani va annoverato l'Amaro Dente di Leone La Valdôtaine, prodotto dalle Distillerie Francoli, è un omaggio alla natura incontaminata e alla tradizione erboristica della Valle d'Aosta. Si tratta di un prodotto autentico e sostenibile, che rispetta l'ambiente e valorizza le risorse del territorio. Le Distillerie Francoli, da sempre impegnate nella tutela della biodiversità alpina, utilizzano solo ingredienti naturali e metodi di produzione a basso impatto ambientale, garantendo un prodotto di altissima qualità e dal gusto unico. Questo amaro, dal colore ambrato intenso e dai riflessi ramati, nasce da un'antica ricetta che valorizza le proprietà benefiche e il gusto unico del dente di leone, pianta simbolo di questa regione alpina. Le radici di dente di leone, vengono accuratamente selezionate e raccolte a mano nei prati di montagna, insieme ad un bouquet di erbe alpine e fiori selvatici, come l’achillea e l’artemisia. Questa miscela di ingredienti naturali, sapientemente dosata, conferisce all'amaro un aroma floreale e leggermente amarognolo, con note balsamiche e speziate che ricordano i profumi della montagna.

 

4. Amaro Il 28 di Via San Nicolao: un tributo alla tradizione piemontese

L'Amaro Il 28 di Via San Nicolao creato dalle rinomate Distillerie Berta, è un omaggio alla storia e alla tradizione della famiglia Berta, che da oltre un secolo si dedica con passione alla produzione di distillati d'eccellenza. Questo amaro, dal colore ambrato intenso e dai riflessi dorati, deve il suo nome dall'indirizzo storico della distilleria, un luogo intriso di ricordi e di sapienza artigianale. Un amaro elegante e raffinato, prodotto con una miscela di erbe, spezie e scorze di agrumi provenienti dalle colline piemontesi. Al naso sprigiona un profumo intenso e raffinato, con note agrumate che si fondono con sentori di spezie e erbe aromatiche. Al palato, l'amaro si rivela morbido e vellutato, con un gusto pieno e persistente che evolve in un finale lungo e appagante. L'amaro delle erbe si bilancia perfettamente con la dolcezza degli agrumi e la speziatura del cardamomo, creando un'armonia di sapori unica e indimenticabile.

 

5. Dalle terme euganee dei colli veneti: Luxardo Amaro Abano

Concludiamo la nostra classifica dei migliori amari italiani con l'Amaro Abano, prodotto dalla storica azienda Luxardo, è un tributo alla tradizione termale di Abano Terme, rinomata località veneta celebre per le sue acque benefiche e le sue proprietà curative. Questo amaro, dal colore ambrato scuro e dai riflessi mogano, racchiude in sé i profumi e i sapori delle erbe officinali che crescono spontanee nei dintorni delle terme, creando un elisir di benessere per il corpo e lo spirito. Tra gli ingredienti principali troviamo la china, il rabarbaro, la genziana, il cardamomo, la cannella e le scorze di arancio amaro, che conferiscono all'amaro un gusto intenso e deciso, con note amare, dolci e speziate. L'Amaro Abano, grazie alle proprietà benefiche delle erbe officinali che lo compongono, è un ottimo digestivo naturale, ideale per concludere un pasto in bellezza. Inoltre, il suo aroma caldo e avvolgente favorisce il relax e il benessere psicofisico, rendendolo perfetto per accompagnare momenti di tranquillità e convivialità.

L'amaro italiano, caratteristico e peculiare regione per regione, è un'esperienza sensoriale unica, un viaggio tra sapori, storia e tradizione che merita di essere scoperto e apprezzato. Che siate esperti intenditori o semplici curiosi, lasciatevi conquistare dalla magia degli amari italiani e scoprite il piacere di un sorso che racchiude secoli di storia e passione.

 

Prodotto aggiunto alla lista dei desideri