Uberti Quinque

STAFF | Novità della settimana Nov 16, 2018

Null

Il Quinque fino ad oggi era una gemma rara nel panorama dei Franciacorta: veniva prodotto solamente nel formato Magnum e in tiratura limitata di 2540 pezzi.

Ora però, per la gioia degli amanti del Franciacorta, è disponibile anche in bottiglia da 75cl.

Com’è? Decisamente un vino che fa emozionare.

Questo metodo classico viene prodotto unicamente da uve Chardonnay provenienti da cinque appezzamenti situati nei comuni di Erbusco, Adro, Cazzago S.M. (Calino): sono terreni collinari, molto magri, ricchi di scheletro, asciutti, ben esposti e sempre ventilati.

La sua particolarità viene dalla tecnica di realizzazione della cuvée: vengono infatti assemblate 5 diverse annate, dando vita ad un connubio esaltante.

La produzione del vino base viene fatta con estrema cura: raccolta manuale, pressatura molto soffice, fermentazione del mosto delle singole vendemmie in recipienti di rovere naturale (tini da 32 Hl). Ogni singola vendemmia rimane poi ad affinarsi sulle fecce nobili per circa sei mesi. Trascorso questo periodo il vino viene unito a quello delle precedenti annate. Dopo l’aggiunta della quinta annata, in primavera, il vino viene imbottigliato. Qui ha inizio la fermentazione carbonica che dura tra i 60 e i 72 mesi.

Il risultato è una sintesi del territorio non condizionata dalle annate, in grado di proporre il meglio della Franciacorta in versione Uberti.

Sicuramente da provare, in attesa che, come annunciatoci dall’azienda, escano i suoi successori, ovvero cuvée di 10, 15, 20, 25 annate diverse. Ci vuole solo pazienza!